Spezione Gratuita sopra i 100 € di Spesa Tempo di Spedizione: 2-3 giorni

Dolori muscolari rimedi naturali TENS e EMS

Circa una persona su tre in Italia soffre di dolori muscolari, in particolare sulla parte lombare, sul collo e le spalle. La causa è spesso da ricercarsi in muscoli della schiena non allenati, nelle articolazioni e nella colonna vertebrale. La schiena è la più grande area muscolare del corpo umano, e proprio per la sua grandezza e complessita di muscoli, ricopre un ruolo di vitale importanza. I muscoli della schiena hanno infatti compiti diversi: tra questi, la stabilizzazione della postura, il dosaggio dei movimenti nella corsa, il supporto nella locomozione e nella posizione eretta. I muscoli profondi e superficiali si sovrappongono in diversi strati.

La struttura superficiale è responsabile del collegamento delle braccia con la schiena, della rotazione della testa, della clavicola, dei movimenti delle braccia, del movimento laterale del tronco e di quello delle scapole. Supporta anche il processo di respirazione e ricopre un ruolo primario nel trasporto di carichi. La muscolatura di superficie è costituita da singole fibre muscolari che si combinano per formare un fascio di muscoli.

Indice:

I muscoli profondi della schiena

I muscoli profondi sono costituiti da articolazioni che sostengono la colonna vertebrale, e circondati da tessuto connettivo, conosciuto anche come fascia. I muscoli profondi sono responsabili dei movimenti laterali, di quelli in avanti e indietro, e delle rotazioni.

Cosa causa il mal di schiena?

Le cause dei dolori muscolari, in particolare di quelli alla schiena sono molteplici. Spesso una vita sedentaria, caratterizzata da mancanza di movimento, un carico eccessivo, una postura scorretta, una muscolatura addominale o dorsale poco o male sviluppata, sono i responsabili. Quando la situazione è ormai compromessa e il dolore persistente, è necessario intervenire, possibilmente con rimedi naturali e il meno possibile invasivi. In questo contesto TENS e EMS si distinguono per essere tra e terapie più efficaci sia per lenire il dolore che curarne le cause, in modo del tutto naturale. La TENS è indicata per ridurre i dolori legati alla tensione, quelli articolari e nervosi. Per la sua riuscita è fondamentale utilizzare elettrodi per elettrostimolatori TENS, creati proprio per il tipo di dolore da curare. A seguire gli elettrodi speciali per la schiena, ideali per coprire tutto il tratto lombare.

elettrodi-per-il-dolore-lombare

(La figura mostra l'elettrodo 33 x 4 cm, disponibile anche nel vantaggioso set per il mal di schiena).

Lombalgia, ernia del disco e sciatica

La lombalgia è un dolore improvviso, lancinante e persistente nella regione lombare e nelle articolazioni vertebrali. In questi casi, anche semplici piegamenti possono risultare particolarmente dolorsi. Il dolore porta alla paralisi, all'intorpidimento e alla limitazione del movimento. Se è interessata la colonna vertebrale toracica, anche respirare può causare dolore. All´origine della lombalgia sono sempre muscoli della schiena poco sviluppati e allenati. In questi casi infatti, un movimento brusco o uno sforzo eccessivo, possono immediatamente causare dolore, che se non curato tempestivamente, può irradiarsi anche in altre parti del corpo.

Con la stimolazione elettrica TENS è possibile sciogliere i muscoli irrigiditi, agendo direttamente sui nervi e favorendo il rilascio di sostanze naturali che inibiscono il dolore. Con la Tens si può quindi sia alleviare il dolore che agire sulle cause, evitandone la ricomparsa. Consigliamo poi di allenare i muscoli con l´EMS, per evitare il verificarsi di ulteriori problematiche in futuro.

L'ernia del disco può verificarsi in qualsiasi sezione della colonna vertebrale. Spesso tuttavia, è la colonna vertebrale lombare ad esserne affetta. In questi casi il dolore, può irradiarsi alle gambe e ai glutei. Se è interessata anche la cervicale, è possibile che il dolore si irradi al braccio e alla mano, con effetti particolarmente spiacevoli, come la paralisi e l'intorpidimento degli arti interessati. In caso di ernia del disco, l´allenamento EMS può prevenire l´aggravarsi delle condizioni. L'allenamento si rivolge sia ai muscoli superficaili, sia a quelli piu difficili da allenare. Con un uso regolare dell´EMS le articolazioni e i legamenti vengono alleggeriti e i muscoli della schiena stabilizzati.

Il nervo sciatico è il nervo più lungo e spesso del corpo. Parte dalla colonna vertebrale lombare fino ai piedi. Il nervo sciatico è responsabile della trasmissione degli impulsi ai muscoli delle gambe, e la sua usura può causare infiammazioni, che comprendono tutta la parte del corpo interessata. Tra le cause dell´infiammazione del nervo sciatico, sono da comprendere anche le infiammazioni muscolari. In questi casi per alleviare il dolore e prevenirne le cause, è necessario intervenire con la TENS.

TENS in combinazione con EMS

Cosa serve in concreto per una terapia TENS di successo? Innanzitutto è necessario l´acquisto di un elettrostimolatore TENS. La scelta dipende molto dalle esigenze e dall´esperienza che si ha con l´uso di questa terapia. La differenza tra un elettrostimolatore TENS e un´altro la fa principalmente il numero di programmi TENS disponibili. Oltre all´elettrostimolatore, anche gli elettrodi hanno un ruolo di primaria importanza. La loro scelta dipende molto dal tipo di dolore che si desidera trattare e dalla parte del corpo. Molto importante è anche scegliere elettrodi di qualità, ma come riconoscerli? Se desideri approfondire questo aspetto, in un nostro articolo precedente abbiamo creato una guida, specifica per la scelta degli elettrodi.

Come usare l´EMS

Diversamente dalla TENS, l´EMS agisce direttamente sui muscoli e non sui nervi. Anche per il trattamento EMS è necessario l´acquisto di un elettrostimolatore, ovviamente con programmi EMS e non TENS. L´ideale è l´utilizzo di un elettrostimolatore completo di TENS e EMS e utilizzare i programmi ems per rilassare i muscoli dopo la terapia TENS. Anche per l´EMS elettrodi di qualita hanno un ruolo di primaria importanza. A seguire uno degli elettrodi speciali più consigliati per il dolore al collo e alla cervicale:

elettrodo-per-il-collo-e-cervicale

Consigliamo di allenarsi almeno un paio di volte la settimana per circa 20 minuti a sessione. Ulteriori vantaggi di questo pratico ed efficace trattamento? Il fatto di potersi allenare da casa o in qualunque altro posto.

Quali altri effetti positivi si ottengono con l'EMS?

Alcuni muscoli sono difficili da allenare con lo sport tradizionale. Il vantaggio di poter applicare gli elettrodi esattamente sulla parte del corpo e sui muscoli che si desidera allenare, contribuisce ad un coinvolgimento totale dei muscoli, anche di quelli più profondi. Inoltre a differenza del classico allenamento, con l´EMS non vengono utilizzati pesi e manubri, evitando cosi di mettere a dura prova le articolazioni e i dischi intervertebrali. Grazie alla sua caratteristica poco invasiva, l´EMS è adatta anche per principianti.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.